Ingredienti: un papà avventuroso, una mamma organizzata, una bambina appassionata della storia degli Inca e un piccoletto che è un tornado in miniatura…ecco gli ingredienti giusti per “i ragazzi stanno bene”.

In realtà “i ragazzi” sono i più piccoli e il nome nasce per tranquillizzare i nonni e gli amici che rimangono a casa, perché questa famiglia, ovvero noi, ha deciso di lasciare la propria casa e di partire per 11 mesi alla scoperta del mondo.

Ma chi siamo in realtà?

Siamo una normalissima famiglia milanese che poco più di un anno fa ha deciso di avventurarsi nel mondo.

Papà Daniele si occupa di fundraising per una ONG, mentre mamma Laura si occupa di pianificazione dei trasporti.

Martina sette anni è una bambina un po’ timida ma con una grande voglia di scoprire il mondo al di fuori di Milano e Tommaso… beh che dire lui a 5 anni è una forza della natura e soprattutto non smette mai di fare domande.

Ma per raccontarvi meglio chi siamo e per quale avventura abbiamo lasciato tutto è meglio affidarci alle parole di Lidia Baratta dell’Linkiesta che ha saputo cogliere al meglio il nostro spirito.

https://www.linkiesta.it/it/article/2018/03/30/tre-valigie-e-lavoro-in-standby-cosi-partiamo-per-fare-il-giro-del-mon/37619/